Protezione passiva al fuoco

Che materiale scegliere vernici Intumescenti o intonaci Ignifughi

A seconda delle necessità di cui un cantiere si possono scegliere diversi tipi di prodotti ignifughi da utilizzare. Non è detto che in un cantiere non si possano usare tutti e  due, infatti a seconda delle zone si può scegliere un diverso prodotto in base alle necessità e alle caratteristiche del materiale.
Di seguito elenchiamo i principali pregi e difetti dei materiali ignifughi e intumescenti:

 

  • L’Intonaco Ignifugo che viene applicato a spruzzo con spessori variabili in base ai fattori sopra elencati. I principali pregi sono: la durata illimitata nel tempo, i costi, la versatilità e il possibile raggiungimento di resistenze molto alte fiano R/REI 240; i difetti sono principalmente legati all’estetica, alla scarsa resistenza meccanica e alla sensibilità agli agenti atmosferici. Per questi motivi consigliamo l’utilizzo dell’intonaco Ignifugo dietro i controsoffitti o contropareti o sui soffitti in zone non esposte agli agenti atmosferici o agli urti accidentali.
  • La Vernice Intumescente che ha la particolarità di gonfiarsi col calore (intumescenza) viene applicata a spruzzo e in alcuni casi anche a rullo o pennello con spessori variabili sempre in base ai fattori sopra citati. I principali pregi sono: l’aspetto estetico del tutto simile ad una vernice normale, la resistenza meccanica e la sua versatilità; i difetti sono principalmente il costo, spesso molto elevato su acciaio, la possibilità di arrivare al massimo R/REI 120 (in alcuni casi R 180) su acciaio e fino REI 240 su cemento armato.
Richiedi informazioni
* Autorizzo al trattamento dei dati personali (Leggi Informativa)
* Campi obbligatori