Pittura REI

Trattamento R.REI per travi,pilastri e soffitti in c.a.p. e c.a.

Il comportamento del calcestruzzo alle alte temperature è piuttosto complesso e dipende, oltre che dalla compattezza ed omogeneità del getto, dalla composizione del calcestruzzo (rapporto acqua/cemento, tipo e quantità di inerte, tipo di cemento), dalle condizioni di carico ed, infine, dalla forma e dimensione della struttura. Durante l’incendio si innescano articolate trasformazioni nel materiale che inducono diverse conseguenze, sia fisiche (stati tensionali interni dovuti ai differenti coefficienti di dilatazione della pasta cementizia e degli aggregati) sia chimiche (evaporazione dell’acqua, decomposizione dell’ossido di calcio, ecc.) che possono compromettere la resistenza al fuoco della struttura. La decomposizione dei silicati idrati ad alte temperature, unita all’evaporazione dell’acqua, concorre a generare fortissime pressioni interne, soprattutto nei calcestruzzi meno porosi, che inducono il fenomeno dello spalling (cioè del distacco per espulsione e microesplosioni (effetto spalling)
Le vernici intumescenti e gli intonaci ignifughi possono risolvere questi tipi di problemi

Richiedi informazioni
* Autorizzo al trattamento dei dati personali (Leggi Informativa)
* Campi obbligatori